Home Personaggi Protagonisti DR. JOHN WITTNER

DR. JOHN WITTNER

2204
0
CONDIVIDI
Dr. John Witter
di Fabrizio Angelelli

La sua carriera

A chi non conosce la sua storia, parlare della carriera del Dr John provocherà non poche perplessità.
Infatti non stiamo parlando di uno che ha dedicato la sua vita ai motori o che già a dodici anni faceva il garzone nella bottega di qualche affermato meccanico. Niente di tutto questo. Stiamo parlando di un dentista americano.
Già, avete capito bene: un dentista americano.
La vita, si sa, riserva a volte delle sorprese e così può succedre che un dentista americano diventi un personaggio molto importante nella storia di una casa motociclistica come la Moto Guzzi.

Il Dr. John Wittner
Ma vediamo come si sono svolti i fatti.

Il Dr. John Wittner praticava la sua professione a Philadelphia ma il suo tempo libero lo dedicava a elaborare motori soprattutto Harley Davidson. Tra le tante occasioni che passavano tra le sue mani, un giorno si trovò davanti ad una Guzzi e, preso dal fascino di questa moto, l’acquistò.
Da quel giorno la sua attenzione fu tutta rivolta al bicilindrio italiano che ha conquistato il dottore con la sua semplicità ed efficacia meccanica.

Con la moto da lui stesso elaborata ed assembata, il Dr. John partecipa nell’84 al campionato americano Endurance. Cominciano ad arrivare le prime vittorie e incredibilmente arriva anche la vittoria dell’intero campionato.

Il Dr. John con il fedele Doug Brauneck
Il Dr. John con il fedele Doug Brauneck

Il Dr. John sente una spinta irrefrenabile per il mondo delle corse soprattutto ora che sono arrivati anche dei risultati significativi.

E fu così che il nostro eroe compie la pazzia che lo ha reso famoso in tutto il mondo: vende il suo studio dentistico per dedicarsi esclusivamente alle Guzzi!!!
Cosa dire davanti a questo gesto? Molti giurerebbero trattarsi del gesto compiuto da un insano di mente… ma vediamo come prosegue la storia.

L’anno seguente (1985) la Guzzi del Dr. John sbaraglia la concorrenza nello stesso campionato vincendo tredici gare ed aggiudicandosi un altro titolo.
Da questo momento però inizia una fase di decadenza poichè la moto necessiterebbe di nuovi sviluppi visto che le squadre avversarie, battute per due anni consecutivi, non sono state certo a guardare.
Arriva il momento in cui Wittner si trova in seria difficoltà economica e decide di chiedere aiuto direttamente alla Moto Guzzi.
Viene in Italia e si rivolge ad Aleandro De Tomaso portando con se il palmares delle vittorie ed i suoi progetti per la moto che vorrebbe realizzare.
De Tomaso, allora titolare della casa Mandelliana, decide di porre la sua fiducia nei progetti di John Wittner (stranamente vista l’estrema cautela dell’argentino verso gli investimenti per i progetti innovativi).
Ricomincia un periodo di prosperità per la Guzzi del Dr. John che conquista anche il campionato americano Pro Twins più conosciuto come BoTT (Battle of The Twins).
Intanto in Guzzi si lavora per fondere in una unica moto il motore a quattro valvole progettato dall’Ing. Todero con la ciclistica pensata dal Dr. John.
Messo a punto il motore otto valvole, il Dr. John partecipa alla famosa gara di Daytona che in america rappresenta il banco prova di ogni scuderia. La nuova moto mette a segno un meraviglioso terzo posto.
E così le viene dato il nome di battesimo “Guzzi Daytona 1000R USA”.
Passando alla produzione di serie, il nome diventa “1000 Daytona”.

Guzzi Daytona 1000R USA
Guzzi Daytona 1000R USA

Oggi il Dr. John Wittner vive in America, c’è chi dice che sia ripartito dall’Italia molto deluso per il comportamento della dirigenza Guzzi, c’è invece chi dice che si è semplicemente esaurita quella carica di passione che lo ha mosso in quegli anni di grandi avvenimenti. Che sia vera una voce o l’altra tutti gli appassionati di Moto Guzzi in tutto il mondo gli devono qualcosa, quindi auguriamo al mitico Dr. John tutto il bene possibile per un radioso futuro.