Home Uncategorized Aquile in Ammollo – 1° Incontro d’Inverno

Aquile in Ammollo – 1° Incontro d’Inverno

1045
0
CONDIVIDI

Che bello andare in moto in quelle belle giornate di sole, con l’asfalto asciutto che invita a guidare spensieratamente. Magari fermandoci ogni tanto per una piacevole sosta all’ombra di un albero o per un birrino defaticante.
Ma anche la stagione fredda ha i suoi lati epici e positivi.
Il tepore nel giubotto e calzoni imbottiti mentre fuori, magari (o meglio, putroppo), piove o nevica. Se c’è il sole poi, è certo che le temperature tendano al polare, ma la nitidezza dei panorami e Il godimento di sentirsi eroi, veri motociclisti duri e puri che non hanno paura di niente, ci rende orgogliosi e lanciamo la sfida a tutti quelli che ci guardano prendendoci per matti.

In effetti, dopo un bel viaggetto bello fresco, quando ci si ferma, soprattutto se si è insieme ad altri intrepidi eroi come noi, come per magia ecco apparire fiaschette di amaro, grappa, punch, un liquore al caffé, brandy o fileferru. Insomma basta che ci sia dell’alcool non tanto per scaldarsi il corpo (per carità, siamo forgiati e temprati e ce ne infischiamo, noi, del freddo) più che altro per “recuperare” un pò di calore giustificandosi col classico “questi guanti da neve non funzionano… li ho presi a Lidl per 3 euro e cinquanta e ho tutte le dita gelate”, oppure, “Ho messo le calze pesanti, ma la prossima volta sotto metto anche quelli leggeri”… insomma ogni scusa è buona per “rianimare” almeno le estremità più sensibili al freddo.

Tuttavia, l’atmosfera piacevole dell’incontrarsi in condizioni avverse, ha quel sapore magico, quasi leggendario dei coraggiosi motociclisti che hanno portato a compimento un’impresa eroica e che, a questo punto, meriterebbero proprio il canonico “riposo del guerriero”.

Nella nostra immensa minchitudine, quindi, abbiamo pensato che non ci bastava più vederci solo in primavera o allo Uinterparti. La voglia di stare insieme è troppa per lasciar passare così tanto tempo e con…. le adeguate contromisure, anche l’inverno ha il suo perchè e, come diceva Mike Bongiorno, “fiato alle trombe Turchetti!” (se non ve lo ricordate è perché siete troppo giovani, quindi nel caso adottate il classico “sorridi e annuisci” e non rompete!) ed ecco allora il 1° INCONTRO D’INVERNO!

Così sabato 18 Febbraio a Viterbo passeremo una giornata da veri minchia, piove, nevica o tira vento saremo nella Tuscia, dimostrando, se ce ne fosse bisogno, che i Guzzisti non hanno paura di niente. Un pranzo assieme, un girello in moto verso la Cimina e verso sera… “il riposo del guerriero” alle terme!
Un bel bagno caldo alle Terme dei Papi, che il sabato rimane aperto fino all’una di notte nella piscina illuminata, con tanto di spogliatoio e doccia finale per togliersi quel “profumo” di zolfo tanto caro a Dante dopo la passeggiata all’Inferno.

Quindi stavolta, oltre all’abbigliamento invernale, ai ricambi, al berretto di pile, portate il costume, le ciabatte e l’accappatoio!

Il pregiuatissimo programma:

Appuntamento a Viterbo alle 11.30 al bar XO (vicino all’albergo) in via Molini:

https://goo.gl/maps/ur2UUWsL9tR2

Per chi ci sarà a pranzo, andremo al ristorante Il Molino con un pranzo a prezzo fisso con un menù a base di piatti cucinati alla viterbese:

– Antipasto misto (affettati, bruschette e formaggio)
– Rigatoni alla pecorara (salsiccia, pomodoro piccante e pecorino)
– Arrosto misto ( agnello, pollo e maiale)
– Patate arrosto.
– acqua, vino e caffè.
– alka seltzer, malox, baci e abbracci

costo concordato a menù fisso 18 Euro a persona da pagare al ristorante (extra quota).

qui:

http://www.ristoranteilmolino.it/

https://goo.gl/maps/bVqwYc2tyaR2

Poi girello pomerdiano sulle strade attorno Viterbo con una guida d’eccezione: Giovanni Duranti, neo campione Italiano Endurance classice – 1000 cc con il Team Moretti (assieme a Roberto Freddi e Mauro Iosca).

Nel tardo pomeriggio prenderemo possesso delle rispettive stanze d’albergo al Balletti Palace Hotel – Via Trento, 100 – Viterbo

https://goo.gl/maps/agfUDSvZt2u
(notare che è una cinquantina di metri prima del bar XO dell’appuntamento mattutino)

…E finalmente la serata del “riposo del guerriero”! …cena e terme!.
Il desco serale ci vedrà impegnati direttamente al ristorante delle Terme dei Papi – Strada dei Bagni, 12 – Viterbo

https://goo.gl/maps/Xd6pbx251H62

La cena avverà nel salone di fronte alla piscina con ampia vetrata sull’acqua termale e con musica dal vivo.

Ecco il pregevuolissimo menù, una cosetta leggiuera concordato per i partecipanti pronti a buttarsi in acqua per digerire:

– Antipasto: Gran piatto con salumi e formaggi locali,
– Stuzzicherie calde dello chef e fagottino ripieno con ricotta e noci.
– Primo: Cavatelli al ragù di manzo nostrano e scaglie di pecorino.
– Acqua e Vino rosso cantine Leonardi 1 calice a pax
– Caffé

Ingesso in piscina: al momento dell’ingresso in piscina sarà indispensabile lasciare in cassa un deposito di € 2,00 a persona per il rilascio del badge magnetico (deposito che verrà restituito all’uscita).

Quota di partecipazione – cena, terme, albergo:

80 Euro – Soci AG
85 Euro – Non soci

Le iscrizioni sono chiuse!

2. Se non lo hai ancora fatto Compila il modulo di iscrizione al raduno

Dopo aver compilato il modulo di iscrizione, riceverai come conferma una email riepilogativa dei dati sull’indirizzo indicato in fase di registrazione.

3 – scaricate il modulo di scarico di responsabilità

da consegnare obbligatoriamente il primo giorno di raduno, debitamente compilato.

Ricordatevi di portare bottiglie di grappa, barilotti di genepy, fiaschette di amaro per ogni sosta…

Lo staff ben coperto ma col costume sotto.