Home Racconti Come sono diventato guzzista Come sono diventato Guzzista: Pierpaolo Degortes

Come sono diventato Guzzista: Pierpaolo Degortes

152
0

come sono diventato guzzista? Avevo sei o sette anni quando andavo a scuola a piedi col mio amico Tonino. Il padre faceva piccoli trasporti, a Nuoro, col suo motocarro Ercole. A Tonino aveva raccontato di tutte le vittorie della Guzzi nei vari campionati. Io, a sei sette anni non ne avevo mai sentito parlare ma facendo la strada di casa ci fermavamo ad ogni moto e lui mi spiegava tutto, avevo imparato a distinguere Zigolo, Stornello, specie lo Sport, il massimo per Tonino, poi Ducati, Motobi, MV, insomma tutto quello che trovavamo parcheggiato lungo il nostro percorso. Lui sapeva tutto e me lo spiegava con grande passione. Alla fine delle elementari andammo con la famiglia a Olbia per le vacanze con i nonni. Lui invece durante le vacanze andava a lavorare da un ciabattino, vicino alle nostre case. Al rientro seppi che Tonino era morto per una leucemia. Un dolore che a distanza di quasi sessant’anni mi fa ancora male. Mi aveva instillato l’amore per le moto, specie per la Guzzi. Gli anni passarono e dopo una Vespa 50, una Parilla 125 sprint fondo di magazzino, una MV 350 EL, nel 74, smisi di andare in moto, roba da borghesi fighetti figli di papà. A quei tempi ero così. Poi, intorno al l’84/85 un mio amico vendeva una Guzzi SP 1000 1.a serie del 79 e sono tornato alle moto, proprio a quelle che piacevano a Tonino.