Home Calincontro Romagnolo 2016 Racconto di Califoggiano

Racconto di Califoggiano

990
0

Per me è stato un Calincontro strano.
E’ stato il primo viaggio col Griso, il primo incontro senza essere più proprietario di Califoggia, ma non è certo per questo..
Mi aspettavo le battute e anzi ne sono arrivate meno di quante preventivavo
Gli ultimi mesi dopo l’incidente di mio padre sono stati pesanti, senza tregua: tranne la piccola parentesi sul delta, non ho usato la moto se non per brevi giri o per lavoro ed ho accumulato un bel po di grigiore interno.
Non sono riuscito nemmeno ad andare a provare i giri ed aiutare nella fase preparativa, cosa successa pochissime volte (giusto per gli incontri organizzati dal Console e dal Duca).
Insomma, tra i vari casini sono partito con tanta voglia di svagarmi, cercando di lasciare indietro per un weekend tutti gli scazzi e le preoccupazioni.
E già dal viaggio di venerdì con GP mi è subito migliorato il morale, poi si è aggiunta la Susi sul Muraglione e ci siamo goduti la Consuma ed i Mandrioli.. Come fare più di 500km per arrivare da Cremona a Riccione, col sorriso
Poi ritrovare tutti gli amici, girare in posti nuovi, mangiar bene e fare ben 3 dopocena etilici sono stati la miglior medicina contro l’apatia in cui ero precipitato.
Siamo un gruppo fantastico: giovani e meno giovani da ogni dove, veterani e new entry.. tutti contribuiscono al bel clima che si respira ed ognuno porta qualcosa di speciale da condividere con gli altri e non parlo solo delle bottiglie di intrugli che poi la sera magicamente evaporano
Più di 70 Motocilisti che si ritrovano a girare in un weekend in cui è previsto un disastro metereologico è un bel dato su cui riflettere: siamo folli di quella follia che ci rende vivi e soprattutto siamo tutti tanto legati al Calincontro da sapere che ci si divertirà comunque e ne varrà sempre la pena!
Siete stati grandi tutti, grazie
Non cito tutti i nomi, ma oltre ai Pandori voglio dire un grazie..
al Calicontabile e ad Isa per lo sbattimento ad ogni pranzo/cena
al Pradu per aver rinunciato al giro per recuperare 2 batterie
a Rotondo per il torchio e soprattutto perchè ogni volta ci insegna qualcosa: rivederlo sul Cali è stato un’emozione
a tutti i nottambuli, per i dopocena memorabili

VIVA VIVA IL CALINCONTRO!!!!

p.s. Puoi farlo di 2, 3, 5 giorni.. ma è inutile, saranno sempre troppo pochi!!