Home Racconti Come sono diventato guzzista Come sono diventato Guzzista: S558

Come sono diventato Guzzista: S558

344
0

COME SONO DIVENTATO GUZZISTA

Anni 2002 – 2004 … ormai un secolo fa! Quando se avevi due linee di febbre … ma si è un’influenza! … un po’ di tachipirina e sei apposto!

Dopo anni di attesa, dall’ infanzia attraverso il periodo di motorini, vespa, lavoro, matrimonio, famiglia, bimbi, finalmente do soddisfazione anche al mio ego! … divento motociclista!

C’è un nuovo concessionario in zona, marche varie e un marchio storico Moto Guzzi.

Lo vado a trovare, ci parlo, giro per il salone, usato? Nuovo? … sportiva? No! Turistica viaggeremo in due, spazio per le borse, … bella questa? … mi guarda, è SCURA! Però mica male, ma come si fa a viaggiare? Perché io voglio fare lunghi viaggi. Va bè dai prendo questa nuova, ordino una JAP 4 cilindri 750, turistica perfetta per viaggiare …. esco e, Lei dalla vetrina mi guarda, sembra dire: cosa hai preso, sarà perfetta ma senza fascino!

Un anno dopo:

Andrea (mio figlio): “domenica vieni con me a Adria? C’è una manifestazione motociclistica strana, si chiama la sfida, ci sono dei cerebrolesi che si sfidano sul circuito con moto strane! Buell, triumph, BMW e pensa con le Moto Guzzi? … ma le fanno ancora?”

E così saliamo sulla nostra Jappolesa e andiamo … due gironi di facce “adulte” con sorrisi ebeti da adolescenti! … moto magnifiche, ferri magici, e poi … guarda è la stessa che mi guardava dal concessionario. Però è … che bella figura qui in questo splendido parco giochi … fascino al quadrato!

Si fa sera e riprendiamo la nostra anonima Jappolesa e torniamo a casa ….

Un anno dopo:

Torno in concessionario: ciao Antonio, ho avuto un incidente, un deficiente ubriaco (vero) mi ha tagliato la strada e questo è il risultato … io fortunatamente niente ma lei … quasi un rottame! Senti questo è l’assegno dell’assicurazione, Ti lascio il rottame e cambio moto! Cosa mi proponi? Ho una TDM 800 nuova appena arrivata oppure guarda in salone e scegli tu!

Io Andrea giriamo il salone, Lei è ancora lì ci guarda … E’ SCURA! … un personaggio conosciuto a Adria con uno strano uccello sulla schiena, diceva: la moto a da esse nera! … questa è SCURA! … Io e Andrea ci guardiamo, Lei ci guarda, tutte e tre guardiamo Antonio e … ecco ho capito, dice Antonio, un altro cerebroleso!

16 anni dopo:

Con la SCURA ho fatto oltre 110.000 km, girato quasi tutta Italia, conosciuto fantastici e mitici cerebrolesi, non saprei farne a meno, sia di Lei che di Voi (cerebrolesi)!

E’ stata Lei a scegliermi, a sceglierci! .. aveva già programmato tutto, ci ha scelto e trasformato da anonimi motociclisti della domenica in … I TATIANI!

Grazie SCURA

Tuo per sempre S558

PS: spiego il significato il S558 … il suo numero identificativo.