Home Aquile al Pestum Racconto di Mdanè

Racconto di Mdanè

366
0
CONDIVIDI

Partecipare all’incontro di Primavera© di Anima Guzzista© è sempre un “evento”!
Con i soliti compagni di merende, si comincia a parlarne mesi prima;
“Chissà quest’anno dove si terrà?”, “sarebbe bello andare in Atlantide!”, “dai proponiamoci noi quest’anno” e così via.
Poi nelle tappe di avvicinamento c’è sempre l’amico che ti chiama e ti da la soffiata…(vero Ivan?
“Quest’anno staremo in Costiera ma che fai vieni?” , “e come poteri mancare?”.
In verità ogni anno è un rebus legato agli impegni di lavoro e a quelli familiari
però finora fortunatamente siamo riusciti ad incastrare sempre i tasselli per far uscire quei 2/3 giorni necessari.
Come già detto anche dal fresco fresco Presidente, i giorni che precedono la partenza sono i piu belli perchè “la preparazione”
è importante: “non mi debbo dimenticare nulla”, “ma che faccio mi porto questo, mi porto quell’altro ma no meglio di no”,
“monto le borse o vado di zaino” ecc, ecc.
Poi arriva il giorno e via si parte! Smaniosi di unirsi agli altri, rivedere e abbracciare tanti amici ogni anno da solo vale il prezzo del biglietto!
Il resto è storia, fatta di chilometri di curve su strade bellissime (meglio se asciutte Argh),
grandi abbuffate, burp; oops scusate.., spesso in location uniche vero Cono?, il tutto condito sempre da tante risate e
serate acchittate (GLBB) o spettacoli imporvvisati (per evocarne uno: gli zampognari a Pescasseroli).
Quest’anno per noi Ciociari è stato un mix di luoghi familiari per quanto riguarda la Costiera e conoscere invece il Cilento, una terra motociclisticamente inesplorata.
Debbo dire che la SS18 è una strada bellissima e perdersi su per le montagne di Rofrano è semplicemente “piacevole”.
Grazie a tutti i partecipanti, perchè è solo grazie a noi che questo miracolo chiamato AG si ripete e consolida da piu di 15 anni
e ovviamente grazie a chi si è sbattuto per organizzare al meglio ogni dettaglio della tre giorni.
L’unico grande rimpianto di quest’anno, strade bagnate a parte, è stato dover abbandonare in anticipo la congrega
primo perchè ci siamo persi il clou del sabato sera la GLBB, poi lo “sciupafemmine©” e poi perchè siamo dovuti letteralmente “scappare” senza avere il tempo di salutare tutti per benino.
Ma ci conforta il miracolo di S.Gennaro che puntualmente si ripete tutti gli anni e noi lo sappiamo che anche quello di AG si ripeterà, bisogna solo saper aspettare; 363, 362, 361…

CONDIVIDI
PrecedenteRacconto di Roxxana
SuccessivoRacconto di Ledcloud