Home Incontri e racconti Mi presento e vi racconto come sono capitato qui….

Mi presento e vi racconto come sono capitato qui….

957
0
CONDIVIDI
AnimaGuzzista-immagine-racconto
di andry68
Ciao… mi presento… Andrea da Roma.
Vi racconto come sono capitato qui…
…a  dire il vero il marchio Guzzi non ha mai suscitato in me un interesse particolare, fino a quando, circa due  mesi fa, uscendo da un bar in centro… la vedo… bella…
… unica… incredibilmente bella…
… non so come spiegare a parole l’impatto emozionale, o forse si…
“se avessi avuto le capacità per disegnare la MIA moto l’avrei disegnata così…”
senza togliere o aggiungere niente…
Neanche il tempo di capire che quello che mi stava accadendo, era a tutti gli effetti un vero e proprio  colpo di fulmine,
che, mi si avvicina sorridendo, il proprietario…
… lui aveva già capito tutto…
Cerco, li per li, di recuperare un po di razionalità e inizio a chiedere informazioni.
Lui, Simone, persona squisita,
mi risponde dandomi notizie estremamente positive sul mezzo, decantandone  le doti di affidabilità e grande maneggevolezza.
Gli chiedo se era un appassionato del marchio e lui mi dice che era un Guzzista di seconda o terza generazione, con il garage pieno di, non ricordo quante, Guzzi…
…in modo pretestuoso penso al detto “Oste come è il vino?” e mi dico… dai Andrea forse ti salvi…. e, dopo aver ringraziato Simone, che nel frattempo continuava a sorridere, scappo via.
I giorni a seguire li passo a cercare, con fare distaccato, notizie… navigo stancamente in internet… foto, filmati,prove, forum…
fino a quando, qualche giorno dopo, decido di entrare in un concessionario…niente da fare o meglio, che fortuna!!  Il venditore mi dice “la moto è fuori produzione”…  forse mi salvo… d’altronde non mi va di spendere tanti soldi per una moto usata….
Passano alcune settimane,durante le quali ho avvertito, nettamente, i sintomi della sindrome da sdoppiamento della personalità, fino a quando una sera mi sono ritrovato a spulciare alcuni annunci su un sito di moto usate.
Tra i pochi annunci di vendita della California custom uno in particolare ha attirato la mia attenzione… c’era scritto “… pari al nuovo”
Vabbe’, penso io, la deve vendere… è il gioco delle parti… forse mi salvo…
…non so se a fare il numero sono stato io o il mio amico invisibile… fatto sta che Enzo, l’ex proprietario della MIA moto, dice di essere un vero e proprio maniaco… la moto la tiene nella sala hobby… tra l’altro, è super accessoriata, borse in pelle, cupolino, schienalino, scarichi Zard e altre cosucce….
Lei, la Mia moto, e’ a Benevento e con fare del tutto disinteressato chiedo ad  un amico, che lavora da quelle parti , esperto motociclista, di andare a dare un occhiata. Il mio amico non ama il genere custom… dai Andrea forse ti salvi…
Dopo qualche giorno, mi chiama e mi dice…
” Sono andato a vederla e’ perfetta… più nuova del nuovo… lo sai non mi appassionano le custom ma questa è… bellissima… ”
penso… cazzo… è una congiura!!
Neanche il tempo di realizzare che non mi sarei salvato… e…non ricordo neanche se a fare il numero sono stato io o il mio amico invisibile…
” Pronto Enzo, ti prego togli l’annuncio, non farla piu vedere a nessuno… sono geloso…anzi cerca di stargli  lontano pure tu… ”
Ed ora eccomi qui, tra poco meno di una settimana sarò con lei… e… l’attesa sta diventando insostenibile…ma manca poco… ormai finalmente ci siamo.
Un ultima cosa…. qualche giorno fa ho incontrato, davanti al solito bar, Simone il collezionista di Guzzi, ricordate…
dopo averlo  amichevolmente insultato, gli ho raccontato quello che mi era successo nei giorni precedenti… e lui sorridendo mi ha detto… “Avevo capito tutto…”
…Grazie Simone!